I PUNTI YU (SHU)

Non è possibile trattare una patologia cronica senza utilizzare questi punti nel corso della terapia. Infatti è proprio nelle condizioni croniche che essi trovano la loro maggiore applicazione.

I punti Yu si trovano ai lati della colonna vertebrale, esattamente ad una distanza di 3 sun dalla linea centrale. Il carattere cinese che li designa significa “trasportare” in quanto essi trasportano il Qi agli organi interni. C’è un punto Yu del dorso per ciascun Organo e per ciascun Viscere. I punti Yu agiscono direttamente sugli organi, sono perciò usati nelle malattie Interne degli Organi o dei Visceri. Possono essere utilizzati sia nelle condizioni acute che croniche, ma sono più spesso utilizzati in quelle croniche. I punti Yu del dorso hanno un carattere Yang e sono utilizzati soprattutto per tonificare lo Yang. Tuttavia si utilizzano anche per il vuoto di Yin.

Ogni punto è collegato

Sono ancora impiegati per agire sull’organo di senso dell’organo corrispondente. Ad esempio, il punto Yu del Fegato può essere utilizzato per le malattie degli occhi. Nonostante i punti Yu del dorso siano principalmente usati per tonificare gli organi, possono essere anche utilizzati nelle sindromi da Pieno per calmare il Qi e soprattutto per sottomettere il Qi ribelle.

I punti Yu del dorso sono inoltre usati per scopi diagnostici in quanto divengono più sensibili alla pressione o addirittura sono spontaneamente dolenti quando l’organo corrispondente è malato. Nel capitolo 51 del Ling Shu Jing viene discusso queto aspetto, assieme ad altri, dei punti Yu del dorso:

“Il punto Yu del dorso per il centrodel torace è situato sotto la punta della grande vertbra, quello dei Polmoni è sotto la terza vertebra, quello del Cuore sotto la quinta vertebra, quello del diaframma sotto la settima, quello del Fegato sotto la nona, quello della Milza sotto l’undicesima, quello dei Reni sotto la quattordicesima, e tutti sono situati a lato della spina dorsale. Il dolore si attenua se si esercita su questi punti una pressione. Si può applicare la moxa, ma non si devono mai infiggere. Per tonificarli si possono lasciare bruciare lentamente sulla pelle dei coni di moxa e per sedarli si può soffiare sui coni di moxa e poi toglierli velocemente”.

La schiena è una terra di confine fra gli organi e il sistema nervoso centrale. I punti Yu sono punti di cura; punti dove l’operatore può intercettare l’energia che, partendo dall’organo, si distribuisce fuori di esso. Sono in definitiva punti di distribuzione dell’energia, che viene scaricata dall’organo corrispondente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.