LO SHIATSU


Shiatsu

Lo Shiatsu, disciplina olistica di cura GiapponeseUno degli aspetti che caratterizzano lo studio dello Shiatsu è il riuscire a manifestare il Cuore dell’Uomo.

Il principio fondamentale dello Shiatsu è quello di seguire le Leggi di Natura. Secondo la medicina orientale la malattia è la conseguente manifestazione di uno squilibrio energetico che può essere determinato, oltre che da fattori meccanici, da energie perverse esogene ed endogene.
Molti praticano lo Shiatsu come una semplice tecnica di massaggio, e non come un intervento per aiutare le persone a migliorare il proprio stato. C’è una grande differenza fra Shiatsu come intervento riequilibratore energetico e Shiatsu-massaggio: il primo è fondato su una filosofia, la sua base è la valutazione energetica e chi è veramente in grado di fare questo è un grande esperto; la seconda, invece, non è più incentrata sulla ricerca dell’armonia e dell’equilibrio, ma solo sui sintomi.

Tecnica dello Shiatsu

La tecnica dello Shiatsu è una tecnica di lavoro fatto in maniera globale e quindi olistica: è lo stesso sistema medico moderno che non funziona, o meglio che si regge su un principio del tutto sbagliato: tutto ciò che riguarda la nostra salute è delegato a qualcun altro (il medico, per l’appunto), che decide in nostra vece, e sulla cui parola ci basiamo interamente. Non c’è invece miglior medico del paziente stesso!

L’operatore Shiatsu

L’operatore Shiatsu si occupa della salute globale del paziente, tenendo presente che, prima di manifestarsi sul piano fisico, i disturbi nascono nella sfera psichica ed emozionale e che la causa della malattia è da ricercarsi in un comportamento sbagliato e nella conseguente perturbazione del flusso energetico che governa il nostro organismo: accettare il disturbo o la malattia per poi sollecitarne la trasformazione in direzione della salute, rendendo il soggetto più sensibile ed insieme più consapevole del cambiamento.
L’operatore Shiatsu, oltre che abile tecnico, deve essere per il ricevente un educatore; deve avere la pazienza di aspettare che egli sviluppi un atteggiamento corretto verso la vita; deve manifestare ringraziamento e rispetto per gli altri, arricchendo la propria anima e contemporaneamente quella del ricevente. Tutto ciò attraverso il contatto fisico, che è una grossa opportunità per offrire questo messaggio.

La seduta

Una seduta di shiatsu generalmente ha la durata di circa un’ora. L’operatore shiatsu agisce sui 12 meridiani dell’agopuntura. Il fuoco, la terra, l’acqua, il metallo ed il legno sono i cinque elementi  in cui si manifesta l’energia e ad ognuno di essi è associato un organo. Al fuoco corrispondono quattro meridiani, mentre agli altri elementi ne corrispondono due. Quando l’operatore shiatsu effettua la pressione in un punto meridiano, stimola oltre allo stesso, anche tutto ciò che è lungo quel meridiano. Ogni pressione varia dai cinque ai sette secondi, tranne che nella zona del collo che non supera mai tre secondi.  Le sedute di shiatsu non seguono schemi precisi, ma in dipendenza di quello che sentono le mani dell’operatore shiatsu e da quello che comunica il corpo del ricevente.