IL MASSAGGIO SHIATSU: AZIONE E RISPOSTA

Differenze tra il massaggio shiatsu e quello occidentale

Nel massaggio shiatsu non si vuole usare la pressione perpendicolare per riequilibrare e dare ordini al corpo; piuttosto, il massaggio cura sfruttando la differenza che si crea tra compressione (jitsu) e decompressione (kyo). Nell’anma e nel massaggio occidentale, invece, si ritiene che la pressione esercitata sulla cute attraverso le mani influisca sul sitema arterovenoso e linfatico, ed è intuibile che uno stimolo lungo questi due “percorsi” favorisca un miglioramento della salute.

La pressione

Se applichiamo una pressione su un’area della superficie di un liquido all’interno di un contenitore chiuso, secondo la legge di Pascal, la forza esercitata si estenderà a tutta la superficie. Tale effetto è ottenibile grazie ad una pressione mantenuta costante che, non incontrando alcuna resistenza da parte di una zona specifica, si espande in tutto il corpo. Se, invece, esercitassimo una forza istantanea, il corpo assorbirebbe l’energia solo nella zona colpita. Questa reazione corporea sottolinea ulteriormente l’importanza di saper esercitare una piacevole pressione mantenuta costante.

Quando si applica una pressione non corretta, il ricevente ha una sensazione “pungente”, come di una lama affilata, che causa una risposta del sistema nervoso ortosimpatico, perché interpretata come un segnale di pericolo. Al contrario, uno stimolo esterno prolungato ed equilibrato può attivare il sistema nervoso parasimpatico, favorendo il rilassamento. Questi effetti sono gli obiettivi dell’anma e dello shiatsu. Il rilassamento, raggiunto grazie ad una serie di stimoli che agiscono su vasta scala ed in profondità, è molto simile a ciò che ci succede in modo naturale. In questo stato predomina il sistema nervoso parasimpatico, che consente la distensione ed il riposo del paziente.

Questo è ciò che fa lo shiatsu: il massaggio rilassa il corpo e, di conseguenza, cura la malattia. Inoltre, la pressione esercitata sull’organo, nascosto in profondità e soggetto ad una tensione anomala, favorisce la sua distensione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *